Descrizione

Famiglia: Oxalidaceae

Origine: Zone andine del Perù e Bolivia

Coltivazione: Predilige terreni ricchi e drenati, in posizione calda e soleggiata. Necessita di un periodo di crescita abbastanza lungo (sei mesi circa) e la maturazione dei tuberi dipende dalle ore di luce diurne (fotoperiodo), avvenendo quando le giornate cominciano ad accorciarsi. I tuberi si raccolgono in tardo autunno e si conservano in un luogo fresco e asciutto, per poi ripiantarli a marzo/aprile. Talee basali si prelevano invece in primavera e, una volta radicate, si pongono a dimora in estate.

Uso in cucina: I tuberi possono essere consumati bolliti, cotti al forno, fritti o sottoaceto e rappresentano una valida alternativa alle più comuni patate. In messico si consumano anche crudi con sale, limone e peperoncino.
L’esposizione al sole dai 2 ai 5 giorni fa in modo che il tubero sviluppi la saccarina, facendo risultare il frutto più dolce e gradevole.