Timo arancio

Caratteri botanici
Il timo arancio è un cespuglio perenne appartenente alla famiglia delle Lamiacea. Ha il fusto eretto, legnoso nella parte inferiore, molto ramificato da formare cespugli alti fino a 50 cm. Le foglie del timo “arancio” sono piccole allungate di color verde scuro- argento. I fiori sono raccolti in spighe color lilla.

Categoria:

-

Descrizione

Coltivazione
Il timo è una pianta che si adatta a qualsiasi terreno anche se predilige terreni asciutti e ben drenati. Non tollera i ristagni d’acqua. La coltivazione deve avvenire in pieno sole. Annaffiare al bisogno.

Raccolta e conservazione
Del timo si utilizzano le sommità fiorite e le foglie raccolte prima o all’inizio della fioritura. Raggiunge il suo massimo di produzione al 3°-4° anno di vita. Sia le foglie che i fiori si raccolgono con tutto il fusto che viene messo ad essiccare in un posto ombreggiato e ventilato.

Uso in cucina
Dal sapore intenso di arancio è ottimo per insaporire tutte le pietanze di carni, pesce, insalate, paste, pizze ecc. È usato per condire verdure come le melanzane o cavoletti, ideale per dolci sotto spirito o sorbetti. Contrariamente quanto accade ad altre erbe (basilico, prezzemolo ecc.) il timo con l’essiccazione mantiene il suo aroma, anzi risulta più forte e concentrato.